LABORATORIO: CNR ISPC

NOME STRUMENTO

Metodo ultrasonico (UPV)

 

INFORMAZIONI GENERALI

La misura ultrasonica è un metodo completamente non invasivo che vede la sua applicazione in primis per la valutazione dello stato di conservazione, per l’individuazione di difetti interni di strutture in cemento/calcestruzzo. È possibile, con opportune configurazioni dello strumento, anche rilevare la presenza di strati con diverso stato di conservazione e di determinare fino a che profondità si estende una fessura visibile dalla superficie. La misura ultrasonica è stata anche applicata per la verifica di trattamenti consolidanti su pietre. Il principio su cui si basa la misura è legato al fatto che la velocità dell’impulso ultrasonico dipende dalle proprietà del mezzo che attraversa in particolare dalla densità e dalle caratteristiche elastiche. L’impulso è inviato da una sonda trasmittente e acquisito dalla sonda ricevente. La sonda è accoppiata alla superficie da analizzare con un materiale tipo vasellina, gel per ultrasuoni, plastilina in modo tale da ridurre al minimo la presenza di aria all’interfaccia tra sonda/superficie. La misura ultrasonica come detto può operare con diverse configurazioni dello strumento sia per ragioni di carattere investigativo sia per morfologia delle superficie (si veda figura 1). Ad esempio, il metodo indiretto realizzato con distanze di percorso crescenti può essere utile per individuare eventuali cambiamenti nelle proprietà del cemento (da sano a alterato o viceversa) questo cambiamento si individua nel punto in cui varia la pendenza della curva del valore ultrasonico in funzione delle distanza. Esistono diverse tipologie di sonde ultrasoniche che operano con differenti frequenze e che permettono di investigare lunghezze di percorsi differenti

DETTAGLI TECNICI:

Lo strumento in dotazione è un Matest C369N equipaggiato con sonde da 55kHz. Le sue applicazionis sono: valutazione dello stato di conservazione e presenza di strati con diverso stato di conservazione;  individuazione di difetti interni di strutture in cemento/calcestruzzo; determinazione estensione in profondità di fessure; valutazione di trattamenti consolidanti su pietre; la misura ultrasonica viene utilizzata come riferimento per test di invecchiamento accelerato (tipo gelo-disgelo).

 

Referente:

Silvia Rescic silvia.rescic@cnr.it

Scarica la scheda completa